23 settembre 2008

Ciao Praga.......

Non avevo mai visto l'Est, l'avevo sempre solo immaginato e, ora che sono tornata, non sono sicura di averlo visto. Normale, penseranno in tanti, Praga è una città turistica, "romantica", come scrivono in molti.... sarà!

Arriviamo, io e Alto, di venerdì pomeriggio. Tra un bus e una metro, impeccabili è dir poco, a noi poveri cittadini italiani fa quasi spavento quella perfezione degli orari nei mezzi pubblici. L'appartamento prenotato sta nella città nuova, giusto sotto la grande antenna della televisione, monumento tanto discusso costruito dai Russi, negozi chiusi alle 17,00, strade vuote, solo tram in movimento, 5 minuti contati dalla Stazione Centrale.

Primo pensiero: "Qua ci sono piu' ristoranti che cristiani"

Ma va bene così, un po' di silenzio fa bene, rilassa. L'appartamento ha tutto quello che serve, anche la televisione satellitare, la moka con il caffè l'abbiamo portata, siamo a posto. Nel frattempo continua a non volare una mosca, in tutto il weekend ho sentito 2 sirene.

Di sera, stanchi dal viaggio, mangiamo lì nei dintorni, la birreria è OK, il cibo ottimo. Sempre accompagnati dalla magika guida che ci svela i segreti di tutti quei nomi con le v, w e k...........

Al mattino, si parte per la prima escursione, Piazza S.Venceslao è lì a due passi,


portiamo un fiore nel luogo in cui quel ragazzo, Jan Palach, si è dato fuoco, 40 anni fa, contro l'indifferenza della gente ....... ma erano altri tempi, un altro secolo....... ora andrebbe usato il diserbante in dosi massicce per eliminare quell'erbaccia infestante che sono i McDonalds, sono dappertutto, invadenti, inadeguati, anacronistici...... fuori luogo, ossessivi.... mi fermo qui.......



C'è tanto da visitare a Praga, non mi dilungo sui vari monumenti, il luogo che davvero ha catturato il mio amore è stata la Galleria Mucha



Per il resto, tra una guglia e l'altra, tra centinaia di statue disseminate dappertutto, negozi di souvenirs e calche di turisti, abbiamo cercato con gli occhi di carpire un po' di vita praghese, ma è stato difficile.....

Questo signore è quello che da noi si chiama Pony Express, è saltato tranquillissimo sulla metro con la sua bici tecnologica e il suo sacco di pacchetti da consegnare, s'è fatto un paio di fermate ed è sceso........



Questa è un'antica birreria e birrificio, 13 gradi di autentica bontà, si è cantato, ballato insieme a spagnoli, tedeschi, greci....... sarebbe la sede ideale per i prossimi G8, potenti della terra e no-global troverebbero sicuro un punto d'incontro e farebbero meno danni!












Questo ragazzo, invece, dopo aver tentato invano di venderci una matrioska con sopra Berlusconi, un colbacco di pelliccia e altre pataccate varie, ha acconsentito a farsi fotografare
Quella che ha in mano è una matrioska con i calciatori della Roma, non so se loro lo sanno, ma fossi in Totti e Co. le farei ritirare dal commercio, sono davvero allucinanti e l'ultima piccola dentro ha l'immagine del povero Daniele De Rossi!!!!



Delle cose che piacciono a noi quilters manco l'ombra, questo è l'unico negozietto che ho trovato con articoli di stoffa




Una particolarità che ci ha fatto quasi stramazzare per terra, l'Ufficio Postale in centro



....ciao Praga, alla prossima!