01 giugno 2008

ravanando.........


il termine "ravanare" applicato al patchwork e alle nostre manie in generale, arriva direttamente dalle amiche piemontesi....in particolare dalla Titti, maestra della specialità e insegnante riconosciuta con tanto di targhetta fuori la porta...
si sà, le piemontesi sono persone fini, di modi e di capoccia.......

dicesi ravanare (scavare, rimestare, rigirare, mettere le mani in mezzo a...) trovare quello scampoletto che serve sempre, che si mette via pensando che prima o poi servirà a qualcosa, oppure solo per il gusto (mania) di possederlo o sapendo che piace alla tua amica e glielo metti da parte...

si ravana su internet, alla ricerca di schemi e progetti da rifare

si ravana nei negozi di stoffe, facendo impazzire gli addetti alle vendite fino al punto che chiuderanno le saracinesche alla prossima vostra vista...

si ravana in casa delle amiche di patch, che per quanto possano aver nascosto il tesoro, voi riuscirete sempre a trovarlo ed esclamare: "bella quella stoffa, dove l'hai comprata?"
e siccome QUELLA stoffa non si ritrova e non si ricompra, gliene cedete la metà a malincuore, come se steste donando la metà di una borraccia d'acqua in un deserto, ma con la ienaggine e la contentezza di aver fatto un gesto unico

si ravana nei mercatini, dove ci sono le stoffe usate e si possono trovare autentici tesori al prezzo di 1 euro, oppure al prezzo di 3 euro, che dopo una lunga tenzone col venditore, si riducono a 2

oggi, in un banchetto del mercatino, c'erano in vendita autentici pezzi da corredo
non li ho comprati, perchè non mi servono e non saprei neanche dove metterli, ma era un vero tesoro per chi ne puo' capire il valore....

ho comprato una pezza di lino per provare a fare lo stitchery, una tovaglia di cotone e lino da tagliare e farne asciughini, varie tovagliette da recuperare il sangallo e i pizzi applicati, una pezza di cotone rosa lunga circa 7 mt, una borsa da recuperare i manici di bambu' e altre cose che manco mi ricordo....

si puo' dire HAPPY RAVANATION? boh....ma suona bene......

8 commenti:

  1. di sei data alle spese folli?ihihih!!

    RispondiElimina
  2. avevo un altro concetto del termine ravanare!!!!!!!!!
    pensavo volesse dire prendere qualcosa ad un'altra persona.......
    ora ho capito il concetto.
    grazie delle spiegazioni!!!!!!!
    interessanti gli aquisti!!!!!
    baci bea.

    RispondiElimina
  3. Bello il tuo tesoro...ravanare resta comunque un'arte...non avrei mai pensato di comprare una borsa per recuperare i manici ma effettivamente è un'ottima idea!!
    Ciao
    MT

    RispondiElimina
  4. Noi ravaniamo per prendere stoffe come Indiana Jones per cercare tesori.
    Almeno noi...per ora...non usiamo ancora la sciabola! :)

    RispondiElimina
  5. Si si si puo' dire!!!!! Happy ravanation a tutte :-))))))

    RispondiElimina
  6. il mio maestro yoga? ravanandopramanando.....
    bella storia quella del mercatino e della stoffa (con)divisa...ho gradito i tuoi auguri, come si dice in questi casi, quello che conta è il pensiero!

    RispondiElimina
  7. Anch'io amo ravanare nei mercatini e siccome sono di Roma mi piacerebbe sapere qual'è il mercato dove hai trovato tutte queste belle cosine. Complimenti per il blog che visiterò spesso.

    RispondiElimina
  8. Bellissimo questo post sul ravanamento, chiaramente l'arte di ravanare si apprende dopo lungo e costante esercizio, non sei d'accordo?
    Un caro saluto e un abbraccio.
    A.


    p.s. - non sono ancora riuscita ad aprire, sto aspettando un aiuto da un mago dei p.c. Appena ci riesco ti faccio sapere.

    RispondiElimina